Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere

La Regione Liguria con deliberazione della Giunta Regionale 18 maggio 2012 n.554 ha approvato la Disciplina dell’Apprendistato Professionalizzante o di Mestiere che definisce gli standard minimi di erogazione dell’offerta formativa pubblica dedicata all’apprendistato professionalizzante per l’acquisizione delle competenze di base e trasversali le cui disposizioni sono applicabili agli apprendisti assunti dal 26 aprile 2012 con tale tipologia di contratto ai sensi del Testo Unico dell’apprendistato.

La durata della formazione da acquisire durante il triennio di apprendistato professionalizzante si differenzia in relazione al livello di scolarità dell’apprendista:

  • 120 ore, per gli apprendisti in possesso della sola licenza di scuola secondaria di primo grado o privi del titolo di studio;
  • 80 ore, per gli apprendisti in possesso di attestato di qualifica professionale, diploma professionale o diploma di istruzione;
  • 40 ore, per gli apprendisti in possesso di laurea o di altri titoli di livello terziario

Con Decreto del Dirigente n.2148 del 25 giugno 2012 si è provveduto ad approvare lo Schema di articolazione dell’offerta formativa pubblica per gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante, ai fini dell’acquisizione delle competenze di base e trasversali, definendo in particolare le relative tipologie di corsi di formazione
Al fine di consentire l’accesso all’offerta formativa pubblica degli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere, a partire dal 26 aprile 2012, si è stabilito che le prime 40 ore di formazione relative all’acquisizione delle competenze di base e trasversali saranno erogate, in via transitoria e fino alla definizione del nuovo catalogo dell’offerta formativa pubblica, dagli organismi formativi individuati con “Avviso pubblico per la selezione dei soggetti attuatori da inserire nel Catalogo regionale per l’apprendistato professionalizzante” di cui alle dgr.1115/2010 e dgr.748/2011, attraverso l’adesione ai corsi di 40 ore presenti nel relativo catalogo.
L’offerta formativa del suddetto catalogo è rivolta agli apprendisti assunti in uno dei seguenti macrosettori:

  • ristorazione, alimentazione e distribuzione
  • distribuzione no food
  • lavorazioni meccaniche e impiantistica
  • servizi alla persona
  • lavori d’ufficio, grafica e informatica
  • edilizia

Modalità di adesione all’offerta formativa pubblica finanziata
Contestualmente alla comunicazione di assunzione dell’apprendista (Passo 1), l’impresa compila sempre telematicamente la “Scheda di Rilevazione Apprendista S.R.A.”(Passo 2) che dovrà essere inviata entro 60 giorni dalla data di assunzione all’ Organismo formativo (presente nel Catalogo) prescelto per l’iscrizione del proprio apprendista all’offerta formativa pubblica  (Passo 3).
L’Organismo formativo prescelto entro 60 giorni dall’adesione dell’impresa, avvierà l’attività formativa dell’apprendista iscritto.

Il Piano Formativo Individuale dell’apprendista deve essere definito dall’impresa entro 30 giorni dall’assunzione ma non deve essere più inviato né alla Regione né alle Province per una sua “validazione” o qualsiasi altra forma di controllo.

ENTE DI FORMAZIONE ISCRITTO ALL’ALBO DEGLI ENTI DELLA REGIONE LIGURIA

Costituito in data 13 marzo 2001
Svolge attività di formazione e orientamento dal 2001

Iscrizioni aperte